.
Annunci online

"Una simile pace dovrebbe permettere a tutti gli uomini di navigare senza impedimenti oceani e mari." (Carta Atlantica, 14 agosto 1941)
Fratelli Armeni
post pubblicato in Focus Europe, il 26 gennaio 2009


di Fazila Mat (Osservatorio sui Balcani)

Ha raggiunto le oltre 28mila e cento adesioni la petizione online Chiedo scusa agli armeni lanciata alla fine dello scorso dicembre da un gruppo di accademici e intellettuali turchi. Le poche righe uscite dal pugno dei suoi promotori, i docenti universitari Baskin Oran, Ahmet Insel, Cengiz Aktar, i giornalisti Ali Bayramoglu e Aydin Engin, sono il frutto di una meditazione durata un anno per arrivare ad esprimere la propria posizione di fronte a uno dei temi più spinosi per la Turchia, quello del riconoscimento del genocidio armeno, che la storiografia turca identifica come “migrazione forzata”. “Il mio cuore non accetta il fatto che la gente stia insensibile alla grande tragedia che gli armeni ottomani hanno vissuto nel 1915” – si legge nel teso redatto in più lingue, tra cui l’italiano – “respingo questa ingiustizia e condividendo il loro dolore e sentimento chiedo scusa ai miei fratelli armeni”. (...)

Dallo stesso sito e della stessa autrice segnalo un articolo sul ruolo della Turchia nella mediazione per Gaza.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. turchia hrant dink genocidio armeno

permalink | inviato da franzmaria il 26/1/2009 alle 21:35 | Versione per la stampa
Sfoglia dicembre        febbraio
rubriche
links
tag cloud
cerca
calendario
adv